Com’è andato il primo mese di questo nuovo anno?

Direi che è stato un mese piuttosto pieno e soddisfacente.

All’inizio dell’anno avevo fatto una lista di buoni propositi che avevo condiviso con voi.

I miei obiettivi per questo anno principalmente sono rivolti: ad una migliore gestione del denaro; al lavoro e all’essere proattiva nella ricerca di questo; sull’organizzazione del mio tempo in modo tale dall’essere più produttiva possibile; infine essere costante nella creazione dei contenuti per il mio Blog e la mia pagina IG.

Quindi partendo da questi propositi ho iniziato a cambiare le mie abitudini, quindi innanzitutto sto cercando di fare budgeting per capire le mie entrate e le mie uscite per una migliore gestione del denaro, oltre ad aver letto un libro dedicato a questo argomento, “Risparmiare è facile (se sai come fare)” di Debora Rosciani e Mauro Meazza, suggerito da Federica Mutti nella sua Newsletter di inizio anno!

Ho deciso di intraprendere questo percorso più consapevole in quanto da quanto ho la P.IVA per me è molto difficile gestire in mio denaro in maniera adeguata. Questo per diverse motivazioni che vorrei affrontare con voi più avanti.

Per quanto riguarda il lavoro sono piuttosto soddisfatta di questo mese, non tanto dal punto di vista economico, in quanto ho lavorato solo due settimane, piuttosto dal punto di vista produttivo.

Infatti il 15 gennaio si è concluso il cantiere sull’Appennino Reggiano, il quale era partito ad inizio ottobre.

In seguito ho lavorato due giornate in assistenza, dopodiché non c’erano grossi lavori in ballo, ma non mi sono lasciata abbattere.

Piuttosto che piangermi addosso a casa come ho fatto per gran parte del 2020 in attesa di chiamate, ho impiegato il mio tempo nello svolgimento dei miei tirocini per la Scuola di Specializzazione.

Il primo tirocinio è propedeutico alla mia tesi di diploma e riguarda lo studio di alcune sepolture, dal punto di vista antropologico, provenienti da un sito dell’Appenino Reggiano di periodo medievale.

Per questo avevo fatto pochissime ore tra settembre e ottobre, anche a causa del Covid, e non aveva fatto molto all’epoca, se non lavare qualche sepoltura e restaurare qualche osso.

Questa volta aiutata da un mio caro amico, ripagato con CFU, siamo riusciti a lavare tutte le sepolture che saranno protagoniste della mia tesi di specializzazione. L’obiettivo infatti, prima di trovare un nuovo lavoro era proprio quello di lavare tutte le sepolture, ma siamo riusciti a superarlo iniziando anche a fare un po’ di restauro!

Quindi mi posso definire molto soddisfatta di questo!

Insieme a questo tirocinio, io e i miei cari colleghi abbiamo iniziato anche il tirocinio Mibact da remoto. Abbiamo fatto un po’ di ore di formazione e anche qualche ora di inserimento dati.

Per questo tirocinio ho deciso di occuparmi del progetto rivolto alla “Tutela e valorizzazione del patrimonio culturale”, che ha come obiettivo l’acquisizione delle procedure normative e operative di competenza della Soprintendenza riguardanti la tutela del patrimonio archeologico, con riferimento alla pianificazione territoriale e all’elaborazione delle carte di potenzialità archeologica.

Ho scelto questo progetto proprio perché con il titolo della Scuola potrò occuparmi di archeologia preventiva, ma al momento nessuno di noi ha acquisito competenze rivolte a questa branca tramite la Scuola stessa, quindi ho pensato bene di acquisirle proprio tramite il tirocinio, in modo tale che fosse realmente formativo.

E devo dire che sono molto soddisfatta della mia scelta!

Senza contare che sarò obbligata ad usare il GIS e quindi finalmente utilizzandolo potrò far mio un software fondamentale nel mondo archeologico.

Infine ogni mercoledì di questo mese, ho partecipato, come anche per il mese di dicembre, ad un corso sul mondo digitale chiamato “Competenze digitali per la produttività professionale” offerto da Ecipar Bologna.

Vista la mia passione per il digitale ho deciso che voglio utilizzare tutti gli strumenti che offre questo mondo in maniera consapevole partecipando a corsi di formazione ed eventi.

Durante questo mese abbiamo affrontato finalmente come utilizzare i Social Network in maniera professionale, concentrandoci su Linkedin, Facebook e iniziando a vedere come si crea un piano e un calendario editoriale.

Il prossimo mercoledì finirà questo corso e devo dire che sono molto contenta di aver partecipato e di aver conosciuto gente che non fa parte del mio mondo.

Il prossimo mese so già che ritornerò sullo scavo in Appennino, finito il 15 gennaio, in quanto ci sarà una seconda campagna di scavo, e quindi credo che il mese di febbraio partirà in maniera molto positiva, o comunque sicuramente con del lavoro da fare!

Spero che questo articolo vi sia piaciuto! Per qualsiasi curiosità e info scrivetemi, io resto sempre a disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.