Il mio viaggio nei Paesi Bassi, primo giorno

Ciao a tutti,

in questo post mi piacerebbe raccontarvi della mia esperienza in Olanda, avvenuta durante il mese di maggio.

Sono volata ad Amsterdam con il mio ragazzo il 24 maggio e siamo tornati la domenica 27 maggio, purtroppo è stata solo una toccata e fuga ma ne è proprio valsa proprio la pena.

Siamo partiti dall’aeroporto di Bologna alle 10.15 il giovedì 24, per atterrare alle 12.15 all’aeroporto di Eindhoven.

https://www.instagram.com/p/BjKoTePhG9-/?taken-by=minerva_archeologia

Da qui abbiamo preso il pullman per raggiungere Utrecht, città che abbiamo scelto per soggiornare durante questo week-end lungo. Inizialmente, avremmo voluto alloggiare ad Amsterdam, ma sapete come sono le finanze di noi archeologi. Così abbiamo optato per questa città ed è stata un’ottima scelta! La nostra decisione è ricaduta su Luxury Apartments, appartamenti situati in un contesto residenziale. Abbiamo scelto di alloggiare in appartamento in modo tale da essere più indipendenti e non avere alcun tipo di legame con colazioni, pranzi o cene in hotel.

Dall’appartamento la stazione di Utrecht è a 10 minuti a piedi, e da lì partono i treni per Amsterdam ogni 10 minuti, la quale dista una mezz’ora con il treno.

https://www.instagram.com/p/BjKvoRuB9LG/?taken-by=minerva_archeologia

Così una volta sistemati i bagagli e noi stessi abbiamo preso il primo treno utile per Amsterdam per raggiungere lo spettacolare Melkweg!

https://www.instagram.com/p/BjLOXLGAWlC/?taken-by=minerva_archeologia

Il Melkweg(“via lattea”) è una famosa sala da concerti e centro culturale di Amsterdam, nonché ex punto di ritrovo hippy. Si trova nei pressi di Leidseplein, la piazza centrale nella zona dove sono concentrati buona parte degli intrattenimenti notturni cittadini.

L’edificio era in precedenza un’officina ed è attualmente suddiviso in diversi locali di misure varie, infatti oltre all’ampia sala da concerti, si trovano un locale destinato a rappresentazioni teatrali e di danza, un cinema, una sala per mostre fotografiche ed una per manifestazioni di arte multi-mediale. Il Melkweg è gestito da un’organizzazione non a scopo di lucro fondata nel 1970.

Al Melkweg, quella sera, suonava il mio cantautore preferito del momento, Michael Malarkey, artista poliedrico che ha aperto il tour del suo fantastico album “Mongrels” proprio ad Amsterdam. Noi avevamo scelto queste date senza sapere della prima tappa del suo tour, è stato destino rivederlo di nuovo, dopo il concerto a Roma.

https://www.instagram.com/p/BjP0i3ZFT-T/?taken-by=mkmalarkey
https://www.instagram.com/p/BkXVy_NlxPd/?taken-by=mkmalarkey

Dalla stazione centrale al Melkweg ci sono voluti 30 minuti di camminata per arrivarci, nella quale però ci siamo goduti la vista dei canali e delle splendide e caratteristiche case di Amsterdam al tramonto.

https://www.instagram.com/p/BkVEZbXn0jN/?taken-by=amsterdamview

Per continuare, rimanete sintonizzati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.