Ma siamo già a marzo?

Ebbene sì, febbraio è volato.

All’inizio di questo mese sono tornata a lavorare nel cantiere che avevo lasciato a metà gennaio, in quanto è stato possibile indagare meglio alcune zone, quindi fortunatamente non ho avuto grossi buchi di inattività, che comunque come sapete ho colmato con i miei tirocini da specializzanda.

Nel frattempo, in questo mese, ho anche finito il corso di formazione sul mondo digitale tenuto da promosso da Ecipar Bologna, grazie al quale ho potuto approcciarmi a diverse tematiche che prima non avevo avuto modo di affrontare, ampliando le mie conoscenze, ancora molto basilari, su questo universo così affascinante e sempre in continua evoluzione.

In questo brevissimo mese di febbraio la mia regione, l’Emilia-Romagna, è stata per sole due settimane gialla, quindi sono riuscita anche ad uscire fuori per un pranzo al giapponese e per un aperitivo post pranzo con i miei carissimi colleghi archeologi (ebbene sì! A noi archeologi piace stare in branco).

Non ho avuto molte altre occasioni per uscire. Durante la settimana ero otto ore in cantiere e non dormivo a casa mia ma nella casa della ditta con i miei colleghi, quindi da fare tra le montagne reggiane non c’era molto, soprattutto con la chiusura dei bar alle 18.00, quindi non mi restava che svagarmi facendo il tirocinio ministeriale.

Per questo tirocinio abbiamo anche skypecall programmate dove io e i miei colleghi della Scuola di Specializzazione discutiamo delle problematiche riscontrate durante le settimane di lavoro con i nostri funzionari di riferimento.

Al momento il cantiere in cui sto lavorando è in fase di chiusura, martedì sarà l’ultimo giorno, ed ero già pronta ed organizzata per procedere con i vari tirocini e la tesi di specializzazione, peccato che…siamo diventati zona arancione SCURO, e quindi dovrò un po’ capire cosa si potrà fare e cosa non si potrà fare in Università, spero solo di non dover perdere tempo sia con il lavoro che con le mie attività curriculari.

A questo punto dopo ben un anno di pandemia la situazione inizia a crearmi dello scompenso, sono rimasta positiva finora ma dopo l’ennesimo cambiamento di colore inizia la mia fase di scoraggiamento.

Questo mese, dal punto di vista emotivo, non è stato totalmente positivo come quello di gennaio in cui ero più carica e positiva, è stato pieno di alti e bassi nonostante sia stato un mese ricco e faticoso dal punto di vista lavorativo, dove ho smosso un buon quantitativo di terra, dopo aver ovviamente documentato tutti gli strati possibili e immaginabili.

E per voi come è stato il mese di febbraio? È stato un mese produttivo o avete avuto qualche difficoltà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.