Settimana di compleanno a Creta

Il 22 settembre 2018 io e Tommaso siamo volati verso Creta, con la compagnia Aegean airlines, per la settimana del mio compleanno accompagnati dalla nostra preziosa guida della Lonely Planet.

https://www.instagram.com/p/BoBtWYtCLmp/
https://www.instagram.com/p/Bo7JDtyAV9o/

Abbiamo scelto una località di mare dove poter soggiornare chiamata Analipsi, ad est di Heraklion, e abbiamo prenotato tramite Booking presso Galazio apartments & suites. Questo è costituito da una serie di piccoli appartamentini molto graziosi disposti di fronte alla spiaggia attrezzata e insignita della “Bandiera Blu”.

https://www.instagram.com/p/BoCOedLCvf7/

Siamo arrivati nel tardo pomeriggio, quindi una volta sistemati in appartamento e rinfrescati siamo andati alla ricerca di una tipica taverna, e l’abbiamo trovata con successo. Siamo andati da Sirtaki Traditional Family Tavern, la quale ha rispecchiato perfettamente le aspettative sia di cucina che di atmosfera.

https://www.instagram.com/p/BoZmNfenCry/

Il giorno dopo ci siamo concessi una giornata di relax al mare, per recuperare le energie perse durante gli svariati mesi di cantiere e trasferta nel lodigiano. In serata, dopo aver noleggiato un’auto, siamo andati ad esplorare un po’ il circondario, e ci siamo imbattuti nella caratteristica Piskopiano, dove abbiamo scoperto la buonissima taverna di Kostas, un autentico gioiellino situato ai margini della piazza su cui sorge la chiesa sopra la via principale del villaggio.

https://www.facebook.com/2127268157551760/photos/a.2129045047374071/2138494683095774/?type=3&theater
https://www.instagram.com/p/BoPpnsMC-4O/
https://www.instagram.com/p/BoPopuxCQrA/

Lunedì ci siamo diretti verso il Palazzo di Cnosso ad Heraklion, ma come già ci era stato detto è stata una grande delusione, il Palazzo è tutto restaurato e poco organizzato, non ci sono indicazioni e nonostante la mappa acquistata probabilmente abbiamo saltato qualche ambiente del sito. Nonostante ciò è stato emozionante poter vedere dal vivo cose studiate durante gli anni di scuola.

https://www.instagram.com/p/BoGuYAWACdB/
https://www.instagram.com/p/Bo4I91xCJSP/
https://www.instagram.com/p/Bo9tfSGiZSy/

Nel pomeriggio dopo una deliziosa Pita Gyros siamo andati a zonzo per Heraklion esplorando i monumenti e acquistando souvenir. Ci siamo poi imbattuti nella Fortezza veneziana di Koules, la quale per 21 anni contribuì a tenere lontani i turchi, per poi diventare sotto il loro dominio una prigione per i ribelli cretesi.

https://www.instagram.com/p/BoHXM8WC5jR/

Il 25 settembre ci siamo recati al Museo Archeologico di Heraklion. Questo è stato riallestito completamente e inaugurato nel 2014 e devo dire che è uno tra i musei più belli che io abbia mai visto. Il mio entusiasmo non è stato solo per i materiali, i quali sono unici, ma per l’allestimento, l’organizzazione ed il percorso proposto. L’esposizione è divisa in 27 stanze disposta tra piano terra e primo piano, e mostrano i ritrovamenti archeologici che vanno dal Neolitico all’età romana. Ovviamente questo museo è uno tra i più famosi al mondo per i capolavori della civiltà minoica.

https://www.instagram.com/p/BoJL3Q3AR-Y/
https://www.instagram.com/p/BoJOnvhAV0N/
https://www.instagram.com/p/Buo8u2kF47c/
https://www.instagram.com/p/BoJef5_iqr6/

Mercoledì abbiamo deciso di partecipare ad una gita organizzata per visitare la costa settentrionale dell’isola. La giornata non è stata climaticamente delle migliori, le temperature sono scese molto e c’era molto vento. Ad ogni modo ci siamo recati con il bus ad Elounda, un villaggio di pescatori, il quale ha assunto un profilo più alto grazie agli alberghi frequentati da celebrità come gli U2 e Lady Gaga.

Da qui abbiamo preso un traghetto con il quale abbiamo raggiunto una spiaggetta dove è stato organizzato un barbecue. Oltre al freddo che non ha permesso un bagno durante questa uscita, la spiaggia non era delle migliori, era incontaminata dal punto di vista abitativo ma allo stesso tempo sporca e poco carina (non credo farò più un’uscita organizzata!).

https://www.instagram.com/p/BoLuBDpCVYM/
https://www.instagram.com/p/BoMIkWZARUy/
https://www.instagram.com/p/BoL5QtkiB3a/

Dopo il pranzo ci siamo diretti verso la piccola Isola di Spinalonga. La fortezza che sorge sull’isola fu costruita dai veneziani nel 1579 per proteggere le baie di Eloùnda e Mirabéllo. In seguito, nel 1715, si arrese all’esercito ottomano. Nel periodo post-ottomano, tra il 1903 e il 1955, l’isola fu trasformata in un lebbrosario per accogliere in quarantena i greci che si ammalavano del morbo di Hansen. Dopo aver girato l’isola con una guida ci siamo avviati verso Agios Nikolaos, la quale si contraddistingue per i bar, i tavernai tradizionali e gli eleganti negozi di abbigliamento. A questi si contrappongono i mercati di pesce e i rustici kafeneia.

Per il giorno del mio compleanno abbiamo deciso di recarci nel cuore di Creta. Come prima tappa siamo passati da Gortina, dove ci aspettavano due mie amici archeologi in missione con l’Università di Bologna. Dopo un saluto veloce ci siamo diretti presso il sito archeologico, il quale si estende su una superficie di circa un km quadrato. Il sito è diviso in un’area recintata e in un’area non recintata dove alcuni dei complessi sono sparsi tra i campi di ulivo dei contadini cretesi. Il sito è qualcosa di spettacolare, peccato per la parte non musealizzata poco comoda da raggiungere, soprattutto se hai i sandali. Infatti i percorsi non sono puliti e curati come dovrebbero.

https://www.instagram.com/p/BoOtTSqg8DP/
https://www.instagram.com/p/BoOtNBIC5kr/
https://www.instagram.com/p/Bp32EB4AQog/
https://www.instagram.com/p/Bp9OeArgHVd/

Successivamente ci siamo diretti verso Festo, ma prima di andare a visitare il sito ci siamo fermati alla taverna di Agios Ioannis dove si mangia uno squisito coniglio fritto.

Dopo il pranzo delizioso siamo entrati nel parco archeologico di Festo, il quale è il secondo complesso palaziale più importante della cultura minoica, e tra i siti dell’epoca è quello che gode ancora oggi di una posizione suggestiva, con un panorama che spazia sulla Piana di Messarà e sul Monte Psilorìtis. Anche Festo ha subito delle opere di restauro, ma a differenza di Cnosso, lì dove non ha subito interventi di ricostruzione, rimane immerso in un’aura di mistero.

https://www.instagram.com/p/BoPLxsli-6l/

Come ultimo giorno di vacanza abbiamo deciso di prendercela con molta calma. Siamo andati a fare colazione internazionale presso Votslakia Restaurant, nel frattempo abbiamo programmato l’ultima gita della vacanza. Abbiamo deciso di andare a visitare Mallia, sito contemporaneo agli altri due palazzi minoici di Cnosso e Festo.

https://www.instagram.com/p/BoRLdnKA_OE/
https://www.instagram.com/p/BqDQ7XsgWI6/
https://www.instagram.com/p/BqA-xVvAFW3/

Mallia mi ha trasmetto molte più emozioni rispetto agli altri siti visitati precedentemente, è molto meno “restaurato”, molto più organizzato con pannelistica e segnaletica e molto più realistico. Da questo sito proviene il famoso pendente d’oro con le Api conservato presso il Museo Archeologico di Heraklion.

Dopo questa ultima visita, ci siamo andati a rilassare in spiaggia prima del ritorno in Italia e a lavoro soprattutto, e ci siamo goduti gli ultimi momenti in spiaggia e la fine della nostra estate.

https://www.instagram.com/p/BoH35oOieOj/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.